Domande e risposte

Terapie complementari: attenzione nell'utilizzo per non interferire con la chemioterapia

Buona sera,

ho letto dello studio britannico sulla pitavastatina e sulla possibilità che possa essere efficace per il tumore ovarico seguendo i necessari accorgimenti anche riguardo l'alimentazione. Gradirei avere il suo parere circa un utilizzo home-made del farmaco anche se è chiarissimo che non ci sono certezze sull'utilità (chiamiamolo utilizzo compassionevole, non mi viene un termine più corretto quando le terapie classiche cominciano a mancare......) (Troppo) male non fa o non dovrebbe fare. Diciamo un rapporto speranza di beneficio/rischio. Mi sembra che non sia in vendita in Italia, ma eventualmente in Svizzera o a Citta del Vaticano. Grazie e cordiali saluti.

SF


Buonasera,

come giustamente ha detto ci sono varie molecole che periodicamente salgono alla ribalta come terapie Complementari ma molto spesso dietro non ci sono solide evidenze scientifiche. Per cui le direi di assumerlo, come dico a tutte le mie pazienti, con l'unica precauzione di non prenderlo a ridosso della chemioterapia perche' non conosciamo le interazioni farmacocinetiche di queste sostanze con i chemioterapici e non sappiamo se aumentano la tossicita' o riducono l'efficacia della chemioterapia. Informi in ogni caso il suo oncologo che le sta assumendo.

Cordialmente

Ketta Lorusso

Partner: