Progetto "Movimento e Salute"

Progetto "Movimento e Salute"

E' ormai provato che l’attività fisica,  adeguata alla condizione fisica di ogni paziente e svolta sotto il controllo di un allenatore qualificato e di un team medico,  può aiutarti a migliorare la qualità di vita durante il  percorso di cura.

Per questo, Acto lancia un’iniziativa dedicata alle pazienti in cura nei centri specializzati nel trattamento del tumore ovarico. Ideato da Emanuela Bellet, consigliere di Acto e paziente lei stessa, sulla base della sua esperienza personale, Movimento e Salute è un programma di allenamento - dalla camminata veloce e oltre, fino alla corsa - da seguire sotto il controllo di un allenatore personale dedicato e con il supporto di tecnologie digitali. 

 Scarica la brochure informativa

I benefici dell'attività fisica nel percorso di cura del tumore ovarico

La diagnosi di tumore ovarico rappresenta per qualsiasi donna un momento difficile della propria vita. Le cure oncologiche, sia per quanto riguarda la parte chirurgica che per quella medica, sono impegnative da un punto di vista fisico e psicologico, coinvolgendo la paziente e i propri familiari in un percorso indubbiamente lungo e difficile.

Un programma di attività fisica mirato, correttamente bilanciato e organizzato grazie all’aiuto di personale specialistico, si è dimostrato efficace nell’alleviare l’ansia legata alla malattia, lo stress delle cure e migliorare il tono dell’umore.  I benefici si manifestano anche da un punto di vista fisico con una riduzione del livello di astenia e un miglioramento della circolazione, compresa quella linfatica, spesso compromessa nelle pazienti operate per carcinoma ovarico.  Inoltre, l’attività aerobica è in grado di migliorare le performance dell’apparato cardiovascolare con benefici sul cuore, sul tono muscolare e sulle funzioni respiratorie.

Oltre ad ottenere questi diretti benefici, le donne coinvolte nel progetto saranno d’aiuto per le future pazienti: i professionisti che seguiranno personalmente le pazienti raccoglieranno e studieranno i test funzionali che di volta in volta verranno registrati, creando programmi di allenamento sempre più personalizzati e specifici per donne con carcinoma ovarico.

E’ per tutti questi motivi che oggi tutto lo staff medico-infermieristico del reparto di Ginecologia Oncologica dello IEO si schiera accanto all’Associazione ACTO per promuovere questa iniziativa, consapevoli che l’attività fisica rappresenti a tutti gli effetti una “cura oltre la cura”.

Prof.ssa Nicoletta Colombo

Dipartimento Medicina e Chirurgia - Università Milano Bicocca
Direttore Programma Ginecologia Oncologica Istituto Europeo di Oncologia - IEO

Partner: