Domande e risposte

Carcinoma sieroso epiteliale di alto grado: terapia in corso, quali prospettive?

Buongiorno dottoressa,

Operata l'11.6.2018 per carcinoma ovarico bilaterale con interessamento linfonodale diffuso e lgh sottodiaframmatica dx. Non ascite. Lieve interessamento della vescica. Residuo operatorio zero, markers tumorali negativizzati dopo l'intervento, ho fatto 6 cicli di chemio con tre farmaci taxololo, carboblatino, bevacizumab. Ho 70 anni cosa mi posso aspettare? Le recidive sono sintomatiche? Il mantenimento con bevacizumab è efficace?Esistono altri trattamenti nuovi? Ho un carcinoma sieroso epiteliale di alto grado.

BB


Buonasera signora 

Il bevacizumab ha dimostrato di potenziare la chemioterapia e posticipare la recidiva. Attualmente non abbiamo altri farmaci approvati in prima linea per il trattamento del tumore ovarico per cui lei sta ricevendo la migliore cht possibile.

Un abbraccio.

Domenica Lorusso

Partner: