I Consigli

Piccola Guida di Bellezza

Cosa significa curarsi per una donna colpita da tumore ovarico?

Non significa soltanto sottoporsi agli interventi chirurgici e alle terapie farmacologiche necessarie ma anche prendersi cura di se stessa per combattere tutte le problematiche estetiche che le cure mediche producono e che, riflettendosi sull’aspetto fisico, rendono psicologicamente più fragili e incidono sulla qualità di vita.

Pallore, occhiaie, perdita di ciglia, sopracciglia e capelli, aumento o perdita del peso, rilassamento dei tessuti, reazioni cutanee sono solo alcune di queste problematiche che, però, possono essere ridotte, e in alcuni casi eliminate, dedicando una attenzione quotidiana alla cura della pelle e al trucco e scegliendo prodotti specifici per queste situazioni particolari.

Questa piccola guida ha lo scopo di aiutare ogni donna a riappropriarsi della propria bellezza con consigli di cura e suggerimenti di trucco per stare bene e sentirsi meglio.

I prodotti cosmetici più adatti

Non tutti i prodotti cosmetici sono adatti alle esigenze di una pelle sottoposta a trattamenti oncologici e quindi più sensibile e facilmente irritabile. I prodotti più adatti sono quelli biologici e naturali privi di parabeni, siliconi e fragranze artificiali. Questi prodotti, benché particolari, sono normalmente disponibili nelle farmacie e nelle profumerie. Una volta acquistati devono essere usati quotidianamente per detergere, idratare, riparare e trattare la pelle oltreché per procedere al trucco.

Detergere

La pelle del viso deve essere detersa due volte al giorno. La sera per rimuovere le impurità, la polvere e il trucco incluso quello degli occhi e, la mattina, per rimuovere le secrezioni cutanee notturne. E’ consigliabile utilizzare un detergente unico a base di sostanze calmanti e decongestionanti ( camomilla, lavanda…). Per detergere si raccomanda di applicare con le mani il detergente sulla pelle asciutta, massaggiare delicatamente e risciacquare con acqua tiepida. Il detergente può essere rimosso anche utilizzando un piccolo panno di cotone imbevuto di acqua tiepida. Dopo la detersione la pelle risulterà rinfrescata, rivitalizzata nutrita e perfettamente pulita.

Idratare e riparare

La disidratazione è un problema comune a tutte le donne che seguono terapie oncologiche. Una volta detersa, la pelle ancora umida può essere idratata con un tonico a base di erbe ricco di principi attivi trattanti dopo il quale è raccomandabile l’applicazione di un siero riparatore. La pelle viene infatti costantemente danneggiata non solo dalle terapie mediche ma anche da molteplici fattori interni ed esterni come i radicali liberi e l’inquinamento. Per questo motivo è essenziale ripararla in profondità. Sul mercato sono disponibili sieri ricchi di principi attivi e infusi di estratti biologici purissimi da usare sia di giorno che di notte contro l’invecchiamento precoce della pelle e la perdita di elasticità.

Per aumentare l’idratazione della pelle del viso e nutrirla in profondità si può far ricorso ad una maschera in gel applicata generosamente, lasciata in posa per 5/10 minuti e poi rimossa con un panno inumidito con acqua tiepida.

Oltre a riparare la pelle, questi sieri e queste maschere la preparano a ricevere i trattamenti successivi.

Trattare

Proteggere e nutrire la pelle è un gesto fondamentale. La pelle ha bisogno della massima protezione soprattutto durante il giorno. Per questo si raccomanda di applicare ogni mattina sulla pelle ben detersa una crema leggera ma ricca di nutrienti. Una crema leggera e idratante è la base ideale per un makeup che stia bene e faccia sentire bene.

Truccare

Anche per il trucco è necessario scegliere prodotti specifici particolarmente adatti a pelli sensibili o con problemi anche seri perché oltre a coprire le imperfezioni devono permettere alla pelle di respirare. I prodotti ideali sono a quelli a base naturale nella cui formulazione siano compresi ingredienti curativi e calmanti.

Per ottenere la massima qualità nell’applicazione del makeup, dopo l’applicazione della crema idratante, è preferibile stendere sul viso una base minerale non colorata (primer) ricca di vitamine e antiossidanti che rinfresca e assicura un trucco a lunga tenuta. Il primer neutralizza le occhiaie e i rossori, riduce i pori e le linee di espressione creando una base uniforme per il fondotinta che, scelto ad esempio in polvere, può essere facilmente applicato con un pennello e con movimenti circolari. Per aggiungere un tono di colore naturale alle guance sono disponibili fard minerali superleggeri e setosi da applicare agli zigomi.

Anche per il trucco occhi si raccomanda l’uso di un primer come base su cui verrà steso l’ombretto e applicato l’eye liner anche in gel perché semplice da utilizzare e facile da rimuovere.

Le sopracciglia sono la cornice naturale dell’occhio e fanno tanto a livello di espressione. Per superare il problema dello sfoltimento delle sopracciglia è utile ricostruirle con matite apposite o riempirle con delle polveri.

Per il trucco labbra sono disponibili morbide matite a base minerale utili per delineare il contorno e costituire la base per il rossetto.

Come conservare i cosmetici: 5 suggerimenti

I prodotti cosmetici specifici per pelli sensibili devono essere conservati con cura.

  1. In base alla tipologia i prodotti biologici e naturali per il viso vanno terminati entro 3/6/9 mesi dall’apertura
  2. I prodotti non vanno esposti alla luce diretta del sole o vicino a fonti di calore
  3. I prodotti vanno utilizzati usando la spatola apposita, se in dotazione
  4. I prodotti devono essere riposti ben chiusi
  5. Evitare l’ingresso di acqua nella confezione

Torna indietro

Partner: